ISTITUTO TECNICO STATALE ECONOMICO
RAFFAELEPIRIA - FERRARIS/DA EMPOLI
CF: 92104720807 - PEO: rctd120008@istruzione.it - PEC: rctd120008@pec.istruzione.it
Menu

La bellezza del borgo di Bova rivive nel romanzo di Mario Petrulli

Un libro giallo non parla di omicidi ma della restaurazione dell’ordine”. P. D. James

Oggi 14 dicembre 2023, presso la Sala Riunioni della sede centrale dell’Istituto si è svolto l’incontro dell’avvocato M. Petrulli con gli alunni delle classi V A RIM, IV A RIM e IV C SIA per la presentazione del libro “La regola del cinque”.

E’ stata presente all’iniziativa la D.S. Avv. Anna Rita Galletta, che, in apertura, ha invitato gli alunni alla lettura, strumento fondamentale per la crescita e la formazione.

La regola del cinque” è l’ultimo romanzo pubblicato da Mario Petrulli . L’autore, che ha esordito con “Il ragazzo scomparso”, ritorna nella sua Bova e ci accompagna ancora, con il consueto entusiasmo, a riannodare le fila di vicende avvenute negli anni Settanta, storie in attesa di una verità; e la verità è sempre, anche,  un atto di giustizia. A fare da filo conduttore nel secondo romanzo, che è la naturale prosecuzione del primo, una regola matematica, che, applicata agli indizi forniti da un misterioso biglietto recapitato al parroco, consentirà la soluzione del caso. La vicenda narrata è ambientata nella capitale della Bovesia, la terra dei Greci di Calabria. Il borgo di Bova, riconosciuto come uno tra i borghi più belli d’Italia è per l’autore il luogo del cuore e della memoria, là dove il pensiero si rifugia per trovare, spingendo lontano lo sguardo, bellezza e armonia. La presenza di questa nota ricorrente non può non creare nel lettore una curiosità umana per il luogo, la sua storia, la sua arte, la sua lingua, un patrimonio che merita di essere valorizzato e studiato. E nel romanzo ricorrono frequenti richiami al grecanico, ai monumenti, ai profumi e alla comunità locale accogliente e vivace, che ancora oggi si impegna a promuovere la cultura del territorio. In sintonia con tale impegno, a questo libro va riconosciuto anche il merito di essere un valido strumento di diffusione e conoscenza della ricca realtà culturale del borgo di Bova.

Mariantonella Sciarrone

Related posts